Comunicazione

Teleoptometria: Stato dell'arte e prospettive future.

Boccardo L., Grasso P.A., Gurioli M.
  Giovedì 15/09   10:00 - 12:30   Aula I   VI - Fisica applicata, acceleratori e beni culturali   Presentazione
La teleoptometria si occupa della qualità visiva e permette di fornire assistenza optometrica anche quando operatore e paziente non si possono incontrare di persona. Permette di monitorare le abitudini visive, raccogliere informazioni, fornire rassicurazioni, consigli e trattamenti a distanza su questioni non urgenti e di individuare le persone che invece hanno effettiva necessità di un esame di persona per questioni più gravi. Essa comprende lo sviluppo di tecniche che sfruttano la tecnologia digitale, come ad esempio il monitoraggio tramite app o dispositivi indossabili, le valutazioni attraverso videoconsultazioni, oppure l'utilizzo di questionari psicometrici online validati. Analizzando la letteratura scientifica, si osserva un primo interesse nei confronti della teleoptometria intorno all'anno 2000, ma si evidenzia una crescita di interesse soprattutto negli ultimi anni. Poiché la teleoptometria è un settore con notevoli opportunità di sviluppo, che vanno al di là della recente situazione di emergenza, può essere opportuno andare a studiare le sue modalità di applicazione e trovare soluzioni per migliorare e risolvere le varie limitazioni esistenti.